Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Elezioni amministrative’

La campagna elettorale sta per finire, manca una settimana e mezza, poco più.

E noi tiriamo fuori dal cilindro due appuntamenti fantastici:

Venerdì 4 aprile alle ore 20.30 al MADAM di Treviso una stupenda cena con concerto, patecipate numerosi,

ma soprattutto

SABATO 5 aprile alle ore 17.00 in Piazza dei Signori comizio di MARCO PANNELLA a sostegno di Giampaolo Sbarra e della lista Treviso più Europa.

Read Full Post »

Non è facile stare all’opposizione, in particolare quando la maggioranza è arrogante e strafottente. Non è facile starci per 15 anni mantenendo la determinazione nel fare la propria parte.

Non è facile starci quando ad ogni tornata amministrativa il progetto risulta progressivamente più frammentato, e i personalismi finiscono per prevalere sul bene comune. Le lotte per emergere sono spesso paradossalmente più estreme quanto meno “potere” reale c’è da spartire: se ce ne fosse tanto in qualche modo ci si metterebbe d’accordo.

Non è facile trovare qualcuno di nuovo, di vincente, che si esponga con la propria faccia e la propria reputazione quando la prospettiva è ragionevolmente quella di una sconfitta.

Non stupisce, quindi, che l’attuale opposizione cittadina non abbia un progetto unitario né tantomeno un candidato sindaco forte, al di sopra e al di là delle beghe di partito, il cavallo di razza capace di sparigliare davvero le carte.

Non stupisce.

Quello che è davvero stupefacente, però, è che oltre a questo non ci sia nemmeno un tentativo di incontrarsi, di mettere insieme le proprie forze, di contarsi, magari. O meglio, che di fronte a questo tentativo alcuni fischiettino, fingendo che la cosa non li tanga.

Quello che è davvero stupefacente è che non si sia riusciti nemmeno a costruire un tavolo del centrosinistra, un luogo di confronto.

 

La nostra città ha spesso meritato gli amministratori che la governavano, ma non credo oggi non meriti almeno una proposta alternativa.

Non ha importanza che lo scenario nazionale ci costringa a lavorare per le elezioni politiche, forse insieme a quelle amministrative.

Treviso si merita una chance, e possiamo ancora dargliela.

Meglio sarebbe stato poter organizzare le primarie, e dare la possibilità e la responsabilità ai trevigiani di scegliere il candidato sindaco, e di sostenerlo.

I tempi, oramai, difficilmente lo consentiranno, ma anche in mancanza di questo ci sono idee, ci sono progetti, ci sono energie. Le prospettive non sono completamente chiuse.

Davvero, però, oggi è opportuno che i perditempo si astengano dal legare le mani anche a queste energie. E’ bene che chi c’è possa cominciare –o continuare– a lavorare.

Read Full Post »

Tra qualche mese a Treviso ci saranno le elezioni amministrative. Siccome i tempi sono ormai maturi, alcuni (ma non tutti, mi pare ad esempio che il PD sia ancora troppo concentrato sulle proprie dinamiche interne per potersi dedicare a quelle della città), cominciano finalmente a muoversi, e si mormora quindi di civiche qua e la e di qualche candidato sindaco.

Ci sono i Grillini, ad esempio, che fedeli ai diktat del loro Guru non vogliono in lista nessuno che si sia mai occupato di politica. Eppure, io credo, l’amministrazione di una città -che pure è politica a tutti gli effetti- ha bisogno di persone preparate e competenti. Come faranno dovessero essere premiati dalle urne?(?) O Vivatrevisoviva, che per cominciare ha riproposto ai cittadini lo stesso sondaggio di qualche anno fa. E poi, in fondo, le amministrative in una città come la nostra sono la vetrina di chi fa politica da sempre e di chi ricorda di farla solo in queste occasioni, ma soprattutto di molte persone (40 per lista…) e di poche nuove idee.

Ecco, rispetto a questo scenario io mi sento fortunata. Perchè il Candidato Sindaco per il quale voterò è una persona preparata e competente, che nel corso degli anni ha costruito un progetto serio e credibile per il governo della nostra città, che sa proporre percorsi che valorizzano le risorse umane, sociali, economiche e culturali che Treviso – nonostante gli abissi in cui l’amministrazione leghista ha tentato di sprofondarla – ancora ha.

 Sono fortunata perchè ho l’opportunità di essere parte di un progetto e di un gruppo di donne e di uomini capaci di realizzarlo concretamente, perchè lo hanno coltivato con coerenza, senza lasciare spazio nè all’improvvisazione nè all’ideologia.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: