Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Costituzione’

locandina

Datosi che non ho capito granché della Riforma Costituzionale, vado a farmela spiegare da uno che ne sa, e pure parecchio.

Lunedì 22 febbraio alle ore 18.00 presso la Libreria Universitaria San Leonardo di Treviso  l’avv. Bruno Martellone ci racconterà un po’ di cose attorno all’argomento.

E siccome so bene che non sono l’unica che non ha capito granché, vi aspetto numerosi

Read Full Post »

http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2010/11/20/news/storia-9305319/?ref=HREC2-3

Tra gli eventi segnalati dagli storici su “Repubblica” scegliete i 10 più importanti secondo voi per la storia dell’Italia

17 marzo 1861. Vittorio Emanuele II re d’Italia (2533 voti) 6%

1863. Stato di guerra contro i “briganti (339 voti) 1%

20 settembre 1870. Presa di Roma (2921 voti) 7%

8 ottobre 1876. Discorso di Depretis sul trasformismo (198 voti) 0%

1892. Genova: nasce il Partito Socialista (1309 voti) 3%

Luglio 1900. Monza, Bresci uccide Umberto I (601 voti) 1%

Novembre 1903. Giolitti al governo (638 voti) 2%

La Grande Guerra (2747 voti) 7%

1919. Introdotto il sistema di voto proporzionale (603 voti) 1%

Anni Venti. Inizia la “grande emigrazione” (1166 voti) 3%

30 ottobre 1922. Mussolini al potere (2759 voti) 7%

1938. Leggi razziali (952 voti) 2%

25 aprile 1945. Il CLNAI dà l’ordine di insurrezione generale (2497 voti) 6%

La “guerra totale” e la Resistenza (2467 voti) 6%

1946: le donne acquisiscono il diritto di voto (2953 voti) 7%

22 dicembre 1947. L’Assemblea costituente vara la Costituzione (3538 voti) 9%

Elezioni del 18 aprile 1948 (1826 voti) 4%

Il “miracolo italiano” (1684 voti) 4%

I movimenti collettivi e il rinnovamento civile del Paese (1103 voti) 3%

la strage di Piazza Fontana (1379 voti) 3%

9 maggio 1978. Rinvenimento del corpo di Moro (1615 voti) 4%

17 febbraio 1992. Inizio di Tangentopoli (2152 voti) 5%

11 maggio 1994. Formazione del governo Berlusconi (797 voti) 2%

La nascita dell’euro (2355 voti) 6%

41402 voti alle 21:52. Sondaggio aperto alle 12:41 del 19.11.2010

Questo è quanto. Ovviamente ho votato anche io per la Costituzione, anche se ero un po’ indecisa con il suffragio alle donne. Peccato che sto sondaggio non faccia che dimostrare che i lettori di Repubblica On Line abbastanza attivi da rispondere a un sondaggio del genere, sono esattamente una nicchia in questo Paese, che comunque, volenti o nolenti, oggi è il paese di Berlusconi e del Berlusconismo. A nulla vale consolarci con la rete dei nostri amici, che la pensano esattamente come noi, sui Social Network, o firmare i milioni di appelli di Repubblica. A volte mi viene il dubbio che non valga più nemmeno continuare ad andare a votare. A nulla vale se non a illuderci che siamo in tanti che la pensiamo nello stesso modo, e possiamo farcela. Il problema è che nelle nostre reti di amici quelli che la pensano diversamente da noi non ci sono, e non ci sono nemmeno quelli che han deciso di non pensare affatto. E quelli sì sono la maggioranza.E noi, alla fine, non ce la facciamo mai. Anzi, non ce la facciamo proprio più.

Allora,  passare il tempo a consolarci con i giochi e le petizioni (oggi ho visto un tavolo dei DS che promuoveva una raccolta firme su qualcosa come la cittadinanza responsabile, ma non mi sono fermata a leggere con maggiore attenzione, non sono più parte di quel ceto medio riflessivo, io) e le minchiate, per qualcuno sarà ancora opposizione. Per me è tempo perso. Ho un’altra idea della politica. Nonostante tutto. Per esempio, oggi un paio di insolenze ben dette a Benedetto XVI non ci stavan mica male…

Come diceva Guccini? MENO CHE ESSERE UNA MINORANZA DIGNITOSA…

Read Full Post »

Alle Europee, vota la lista Bonino-Pannella.

 –    per costruire la patria europea e andare oltre l’Europa delle patrie;

 –    per essere certi che le battaglie per la laicità, per il rispetto della Costituzione e per i diritti civili vengano condotte fino in fondo;

 –    per costruire un vero Partito Democratico “europeo”, con “elezioni primarie” vere, e andare oltre le nomenklature cooptate da DS e Margherita;

 –         per creare quell’alternativa reale al berlusconismo, che oggi non esiste.

 

 Puoi esprimere tre preferenze:

 Noi consigliamo:

Emma Bonino;

Marco Pannella;

Raffaele Ferraro (un giovane compagno radicale di Salgareda, TV, laureato in legge; con noi sostiene le battaglie sul testamento biologico, la laicità, i diritti civili a tutte le altre)

 Pensaci: l’assenza dei radicali dal prossimo parlamento europeo è più grave di quella di qualsiasi altro gruppo politico.

Con il nostro voto possiamo lasciare a casa un parlamentare battagliero e mandare a Bruxelles un signorsì. Ci conviene?

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: