Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘il libro di oggi’

Il libro di oggi (9)

Mio amato Frank, di Nancy Horan

Annunci

Read Full Post »

Il libro di oggi (8)

I turbamenti del giovane Torless di R. Musil 

“Perchè i pensieri sono qualcosa di strano. Spesso non sono che accidentali; passano senza lasciare traccia; e i pensieri hanno la loro stagione morta e la loro stagione viva. Talvolta si può avere un’intuizione geniale e tuttavia essa appassisce lentamente sotto le nostre mani, come un fiore. La forma rimane, ma mancano i colori, il profumo. Cioè, ce ne ricordiamo parola per parola, e il valore logico della proposizione scoperta rimane intatto, tuttavia galleggia senza meta alla superficie della nostra mente, e non ci sentiamo più ricchi per questo. Finchè, magari dopo anni, ritorna all’improvviso un momento in cui ci accorgiamo che nel frattempo non avevamo capito niente benchè in termini di logica avessimo capito tutto.”

 

Read Full Post »

Lo strappacuore di Boris Vian

“Mi forniscono la barca e mi pagano in vergogna e in oro.

Ho una casa. Mi danno da mangiare. Mi danno dell’oro. Molto oro. Ma non ho il diritto di spenderlo. Nessuno mi vuol vendere niente. Ho una casa e molto oro, ma devo digerire la vergogna di tutto il paese. Mi pagano perchè abbia dei rimorsi al posto loro. Per tutto quello che fanno di male e di empio. Per tutti i loro vizi. Per i loro crimini. Per la fiera dei vecchi. Per le bestie torturate. Per gli apprendisti. E per le loro porcherie”.

Read Full Post »

“Il teatro di Sabbath” di Philip Roth

“Tu trabocchi di amabile comprensione progressista, ma io scorro veloce lungo i marciapiedi della vita, sono un mucchio di macerie, e non possiedo nulla che possa interferire con una interpretazione obiettiva della merda” – “Ma la volante era ripartita, lasciando Sabbath immerso fino alle caviglie in quella poltiglia di fango primaverile, asserragliato da quei boschi di terra a lui estranei, dagli alberi piovosi, dai massi sgocciolanti, e più nessuno che potesse ucciderlo, tranne lui stesso. E lui non poteva. Non riusciva a morire, cazzo. Come faceva a rinunciare? Ad andarsene? Tutto ciò che odiava era qui.”

Read Full Post »

Non ho tempo di leggere, in questo periodo. Però ascolto. Oggi L’amore Trasparente, di Ivano Fossati. stralci

“Non pretendo più di aver ragione se parlo di vestiti e di carezze le braccia lungo i fianchi farò cadere pregare no che non vorrei pregare.
Non vergognarsi della propria malinconia è un compito penoso anzi uno strazio.
Sarà la vita che monta e poi riscende tutto questo splendore trasparente luce elettrica che dopo il buio sempre si accende se abbiamo assolto tutti i sentimenti dimenticato tutti i fuochi spenti.
L’amore trasparente non so cosa sia mi sei apparsa in sogno e non mi hai detto niente ti ho dormito accanto e mi hai lasciato andare sarà anche il gioco della vita ma che dolore”

Read Full Post »

Il libro di oggi (5)

Non è un paese per vecchi di Corman McCarty

“Tu credi che quando ti svegli la mattina quello che è successo ieri non conta. Che altro c’è? La tua vita è fatta dei giorni che hai vissuto. Non c’è altro. Magari pensi di poter scappare via e cambiare nome o non so cosa. Di ricominciare daccapo. E poi una mattina ti svegli, guardi il soffitto e indovina chi è la persona sdraiata nel letto?”

Read Full Post »

Le benevole di Jonathan Littell

“A  lungo uno striscia su questa terra come un bruco, nell’attesa della diafana e splendida farfalla che porta in sè. E poi il tempo passa, la ninfosi non arriva, rimani larva, desolante constatazione…”

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: